Benvenuta Scuderia: tutti i dettagli del progetto Maronese ACF
marzo 26, 2018
I motivi per visitare Casadesign alla 61° Fiera della Casa
aprile 17, 2018

Concorrenza sleale: prima regola, correttezza professionale!

concorrenza sleale

Questo, sulla concorrenza sleale, è un articolo molto diverso da quelli a cui vi abbiamo sin qui abituato. Il nostro augurio, principale, è quello di non doverci più esprimere (in questa e in altre sedi) su questo argomento. Il nostro augurio secondario è legato alla speranza che il nostro messaggio vengo ”recepito” da tutti e principalmente da Voi che in Casadesign Arredamenti avete riposto e riponete grande fiducia quotidiana.

La concorrenza sleale è il male del commercio: va a discapito del cliente finale, innanzi tutto.

Nel mercato e nel commercio la ”concorrenza” è un fattore con il quale, giustamente, ogni azienda deve ”far i conti”. Questa, soprattutto se ”molto aggressiva” può rappresentare anche un motivo di forte spinta motivazione. Finché la sana e normale concorrenza del libero mercato offrirà al consumatore privato aziende migliori (o che hanno voglia di migliorarsi), prezzi migliori, prodotti e servizi professionali migliori, allora sarà sempre ben accettata. E da questo punto di vista, speriamo possa aumentare sempre di più! Casadesign arredamenti, come tutte le azienda, ”fa i conti” tutti i giorni con una folta ed agguerrita concorrenza diretta. Piccoli, medi e grandissimi mobilifici (con il quali non sempre è semplice confrontarsi) più o meno noti al grande pubblico sono spesso per noi, ad esempio, motivo di spinta e di motivazione. Guardiamo alle grandi catene del mobile e ai grandi marchi mainstream di fama Internazionale con occhio attento e spesso, perché negarlo?!, d’ammirazione. La nostra filosofia è sempre stata quella di ”guardare ai più bravi” per emularli, raggiungerli e magari superarli! (in termini di qualità del servizio, tariffe, assistenza, puntualità nelle consegne, affidabilità del montaggio ecc).

Quando però la concorrenza sleale assume determinati comportamenti….

Non possiamo esimerci, dopo tanta pazienza e sopportazione, dall’esprimere il nostro pensiero in modo netto e trasparente. Non accettiamo atti di concorrenza sleale che oltre ad essere lesivi della nostra immagine sono anche, a nostro giudizio, scabrosi ed offensivi della lealtà e del rispetto che dovrebbe sempre unire tutti i colleghi di una determinata professione (anche quelli in concorrenza, ovviamente!). Negli ultimi mesi abbiamo accettato ”messaggi pubblicitari” a noi rivolti (direttamente e indirettamente) contenenti ingiurie e calunnie come:

  • Casadesign Arredamenti è in una zona ”angusta” della città di Napoli con strade dissestate e difficilmente percorribili
  • Casadesign Arredamenti ha ”prezzi” oltre la media
  • Casadesign pubblicizza ingannevolmente ”marchi e prodotti” che non ha in esposizione

e per concludere: c’è chi, nel nostro settore, si è abbassato a minacciare le aziende di affissionistica 6×3 di non adempiere ai propri oneri contrattuali ed economici se l’azienda X o Y continuerà a venderci gli spazi espositivi 6×3 con i quali, spesso, pubblichiamo i nostri messaggi commerciali sul territorio Campano. Questa per Noi è la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Chiaramente non abbiamo intenzione di rispondere nel merito delle fandonie dette e scritte sul nostro conto perché fortunatamente la nostra azienda ha la coscienza a posto sotto ogni punto di vista. Altrettanto chiaramente, ci teniamo a segnalare all’autore dell’insano gesto che Casadesign Arredamenti è più forte che mai e che non sarà, ne oggi ne mai, un ”bastone tra le ruote” ad impedirci di andare avanti verso il nostro progetto di crescita umana e professionale. Al netto dei cartelloni pubblicitari 6×3 che le aziende continuano copiosamente ad offrirci.
Sarà forse perché la nostra azienda ha la fama della precisione e della puntualità in tutto, anche nei pagamenti verso i propri creditori? ( a differenza di molti altri stimati colleghi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *